Chi siamo

L’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve insieme ad alcuni operatori PEZ hanno cercato nuove soluzioni per mantenere i contatti con le scuole, i bambini/ragazzi e le loro famiglie, dopo la chiusura delle scuole e dei servizi educativi. In un momento dove dobbiamo restare in casa, la comunità dei cittadini e delle istituzioni necessita di rimanere coesa per rispondere ai cambiamenti da affrontare. Un modo per restare in contatto è sicuramente la rete e proprio per questo è nata l’idea di questo sito che può essere un modo per comunicare, dare e  ricevere informazioni su cui riflettere, può essere un modo per raccogliere i contributi che provengono da educatori, insegnanti e operatori che lavorano nei contesti educativi e scolastici della zona. 

Il Progetto Educativo Zonale della Regione Toscana è pensato per rispondere ai bisogni delle Zone, e permette la realizzazione di attività rivolte alla prima infanzia 0/6 anni e ai ragazzi tra i 6 e i 18 anni. I progetti Zonali sono anche rivolti alla formazione del personale e al miglioramento dei servizi educativi 0/6 anni.  È un progetto volto ai  ragazzi per contrastare la dispersione scolastica anche attraverso l’orientamento, promuove l’inclusione dei disabili e degli stranierei e promuove esperienze educative e di socializzazione durante la sospensione del tempo scuola.

Gli operatori PEZ della Zona Valdarno e Valdisieve provengono da varie Associazioni accreditate territorialmente, che conoscono bene i bisogni dei bambini/ragazzi/genitori della Zona e per questo vogliono provarsi in questo nuovo modo di approcciare le proprie tematiche educative. Sono psicologi ed  esperti di orientamento e comunicazione, di metodologie di studio e di apprendimento, coordinatori pedagogici, esperti di didattica per stranieri e di insegnamento di L2, esperti di disagio, di tecniche di psicomotricità ed educative, esperti di disabilità.

Abbiamo pensato di realizzare questo sito internet  per riorganizzare le attività del PEZ in questo tempo sospeso, con questi obiettivi:

– traendo forza dal progetto regionale Leggere: Forte! Vogliamo mettere a disposizione dei bambini e dei genitori, letture, canti e attività educative che gli educatori dei servizi alla prima infanzia e gli insegnanti stanno proponendo nella zona,

intendiamo aiutare i ragazzi nel percorso di apprendimento a casa, nel metodo di studio, nell’uso delle tecnologie, nel mantenimento della motivazione e dell’organizzazione

– pensiamo ai ragazzi che devono affrontare l’esame di terza media e si trovano davanti un nuovo modo di studiare e di apprendere, devono preparare elaborati o tesine, senza una comunicazione diretta,  senza la supervisione degli insegnanti e vogliamo come tutti gli anni essere di aiuto per i ragazzi che si trovano in difficoltà, nel supporto metodologico 

– questo sito vuole anche essere un supporto per i genitori, per riflettere insieme ai propri figli su tematiche e scelte scolastiche e di relazione.

– vogliamo mettere a disposizione la possibilità di parlare con un consulente di orientamento/psicologo per tematiche scolastiche.

#keepintouch
#cresciamoeimpariamoadistanza