Atteggiamento verso la scuola

Un buon metodo di studio dovrebbe prendere in considerazione il processo di apprendimento non solo per quanto riguarda gli aspetti più personali o pratici ma anche il contesto in cui esso avviene, ovvero l’ambiente scolastico ed il rapporto che lo studente ha con esso.

L’atteggiamento verso la scuola è strettamente legato al vissuto emotivo dello studente ed in particolare al suo modo di vivere l’ambiente scolastico ed il rapporto con i compagni.

La scuola non è solo un luogo di apprendimento, ma anche di socializzazione in cui sperimentarsi in ruoli e relazioni diverse: con i compagni, con gli insegnanti, con il personale ATA e con l’idea di Istituzione.

L’atteggiamento verso la scuola influenza la nostra motivazione in termini di appartenenza, ovvero in relazione al bisogno di far parte di un gruppo, di una comunità.

Per gli studenti è importante quindi conoscere le proprie sensazioni legate al contesto scolastico, differenziale rispetto le diverse attività (dalle diverse materie agli spazi ricreativi) e situazioni sociali, al fine di riconoscere e prevenire eventuali criticità per il percorso di apprendimento.

Andare a scuola volentieri, avere un buon rapporto con i compagni e gli insegnanti, getta le basi per un percorso di apprendimento piacevole ed efficace ed è un fattore protettivo rispetto all’abbandono scolastico.

In questo periodo di particolare difficoltà ed isolamento il nostro atteggiamento verso la scuola non è totalmente scomparso, tuttavia ha modificato un po’ la sua forma; è quindi necessario che gli studenti si domandino come il rapporto con la scuola sia cambiato con l’introduzione della didattica a distanza.