Organizzazione

Una buona capacità di organizzazione è essenziale per un buon metodo di studio, tuttavia non è utile solo per quanto concerne lo studio.

La maggior parte delle nostre giornate è caratterizzata da una serie di attività più o meno piacevoli distribuite nel tempo. Alcune consumano le nostre energie, altre ci ricaricano, altre ancora richiedono un dispendio di energia da un lato ma un acquisto dall’altro perché sono impegnative ma piacevoli. 

Solitamente le nostre giornate sono quindi “organizzate” nel tempo distribuendo i nostri impegni in maniera efficiente. Ricordate come erano le vostre giornate prima di questo isolamento di emergenza? E quanto è cambiata la vostra giornata in queste settimane?

Gli elementi da prendere in considerazione per una buona organizzazione vanno oltre la gestione del tempo, considerando anche la gestione dello spazio di studio, dei materiali, la nostra capacità di concentrarci nell’arco della giornata, la definizione delle urgenze e degli obiettivi più importanti da raggiungere.  

La gestione del tempo comprende la definizione delle attività da svolgere nel corso della giornata e la loro organizzazione. Molto spesso gli studenti lamentano di avere poco tempo, di avere difficoltà a conciliare lo studio con gli impegni extra-scolastici, indagando meglio solitamente scopriamo che non si tratta di una reale mancanza di tempo, quanto di una pessima organizzazione.

Un primo passo fondamentale è quello di fare un “planning”, ovvero un piano settimanale (e giornaliero) delle attività, cercando di bilanciare i momenti di studio e di riposo. Ciò può sembrare una perdita di tempo, ma è meglio spendere 10 minuti alla settimana per farlo e 5 al giorno per “aggiustarlo” che procedere senza.

Un buon planning dovrebbe contemplare dei momenti di riposo, di gioco e di svago. La diversificazione dei momenti della giornata e della settimana è essenziale per la un buon equilibrio psicofisico.