Orientamento

L’orientamento è un processo continuo che ha l’obiettivo di permettere all’individuo di gestire autonomamente il proprio percorso formativo e lavorativo, durante tutto l’arco della sua vita.

L’orientamento, proprio perché accompagna la persona per tutto il suo percorso scolastico e professionale, è un processo che aiuta nella riflessione e nell’acquisizione delle proprie competenze e nella capacità di fronteggiare e affrontare le diverse transazioni a cui ognuno è chiamato; attraverso l’orientamento viene favorita l’autonomia decisionale che permette l’individuazione di un progetto formativo o professionale che sia coerente con la persona e aiuta la riflessione per definirne le strategie per raggiungere il proprio obiettivi e i percorsi da percorrere.

La costruzione di un progetto di vita personale e professionale necessita sempre più anche di un’attività mirata alla costruzione del sé, della persona e all’accettazione del cambiamento, al fine di gestire consapevolmente ed attivamente opportunità e difficoltà del mondo formativo e professionale ed essere in grado di attuare il proprio progetto di vita in una realtà in continua e rapida evoluzione.

Il nostro secolo è caratterizzato da sfide legate ai cambiamenti economici e alla globalizzazione, al mondo del lavoro instabile, alla discontinuità, alle nuove tecnologie e proprio per questo alle persone sono richiesti apprendimento continuo, uso delle nuove tecnologie, flessibilità, capacità di adattamento, creazione di opportunità e mantenimento della propria occupabilità.

In questo clima di grande movimento e incertezza, l’orientamento assume una valenza cruciale per ogni individuo.

Le “linee guida nazionali per l’orientamento permanente” emanato dal MIUR nel 2014 definiscono l’orientamento non più solo lo strumento per gestire solamente i passaggi tra scuola, formazione e lavoro, ma assume un valore permanente nella vita di ogni persona, offrendo sviluppo e sostegno nei processi di scelta e decisione. Tale documento riconosce inoltre un ruolo fondamentale all’orientamento per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e l’insuccesso formativo dei ragazzi; pertanto il sistema scolastico risulta centrale per far acquisire e potenziare le competenze di base e trasversali per l’orientamento. Tali competenze sono alla base del successo nei processi di passaggio, di cambiamento, di apprendimento e professionalizzazione che l’individuo potrà trovare lungo l’arco della sua vita.

L’orientamento ha varie componenti: una parte informativa (fornire alla persona informazioni relative ai percorsi scolastici, ai percorsi formativi, alle professioni) e una parte (consulenziale, educativa, formativa…) in cui l’individuo, grazie anche ad un eventuale percorso di accompagnamento, si attiva nella analisi riflessione, e definizione e decisione del proprio progetto, sia esso scolastico/formativo e/o professionale.

Si parla di:

orientamento scolastico: fornisce supporto durante i momenti di passaggio da un sistema scolastico all’altro e durante il passaggio dal mondo dell’istruzione e/o formazione al mondo del lavoro.

orientamento professionale: sostiene e facilita il processo di scelta e transizione professionale, lavorativa, formativa e definisce gli obiettivi professionali e formativi.